Leggi tutti i post di Blog della Casa Maternità

Questa notizia è stata pubblicata il 31 Luglio 2020

Estate con il pancione

In estate capita alle donne in dolce attesa di avere più caldo e di sudare di più perché, il progesterone, ovvero l’ormone della gravidanza, è responsabile dell’aumento della temperatura corporea.

“Per tale ragione – evidenzia la nostra ostetrica Nadia Scaratti – è importante adeguare il proprio stile di vita”.

Vediamo quindi come affrontare al meglio l’estate col pancione, grazie ad alcuni consigli pratici.

 

Regola numero uno: riposare tanto e bene

È molto importante rallentare i ritmi di vita e prendersi il giusto tempo, ancor più in estate dato che il caldo fa perdere i sali minerali e può dare episodi di abbassamento della pressione.

Cercate di non andare a letto troppo tardi la sera. Lo sapete che il fegato lavora al meglio dalle 22.00 alle 2.00 di notte? Se riposate in queste ore consentite al fegato di non sovraccaricarsi ed eliminare le tossine.

Indossare abbigliamento comodo

Indossate abiti comodi preferibilmente di cotone o lino che permettono una buona traspirazione, riducendo così episodi di sudorazione eccessiva. Non sottovalutate inoltre l’utilizzo di scarpe “giuste”: optate per scarpe comode meglio con la pianta larga e con tacco di circa tre cm; questo tipo di calzatura permette di avere una buona circolazione ed evitare il gonfiore dei piedi.

Riducete al minimo l’utilizzo dei tacchi per evitare cadute accidentali ed una scorretta postura.

Prendersi cura del proprio corpo

È importatene restare sempre ben idratate. Per tale motivo bevete sempre molta acqua, almeno un litro e mezzo. Inoltre sarebbe meglio evitare tè o caffè che aumentano la disidratazione e contengono teina e caffeina, sostanze eccitanti sconsigliate in gravidanza. Date priorità a cibi semplici, consumare molta frutta e verdura per idratare meglio e non appesantire il lavoro del fegato.

Durante giornate particolarmente calde fate pure diverse docce e bagni; sono utili per rinfrescarvi, ma ricordatevi di non abusare del sapone. Un uso eccessivo infatti potrebbe seccare la pelle.

Se vi esponete al sole mettete sempre una crema con filtri solari elevati per evitare che vi compaiano macchie scure soprattutto in volto.

Fare attività fisica adeguata

È raccomandata un’attività fisica giornaliera. È sufficiente camminare mezz’ora al giorno per permettere al corpo di adattarsi pian piano ai cambiamenti che la gravidanza comporta. La camminata inoltre permette di ovviare al fastidioso problema di gambe e piedi gonfi legati alla ritenzione idrica.

È fondamentale però evitare di uscire nelle ore più calde per non esporsi ai raggi solari dannosi ed evitare episodi di svenimento ed eccessiva disidratazione.

Ridurre stress e attività lavorativa

Se state ancora lavorando, cercate di ridurre l’attività lavorativa e fattori di stress che potreste avere. Approfittate delle ferie per concedervi anche dei sonnellini pomeridiani.

Rallentare i ritmi di vita quotidiana permette di ridurre lo stress, di creare una buona relazione col bambino e prepararsi alla nuova vita insieme dopo la nascita.

Quale meta scegliere in gravidanza? Mare, montagna o lago?

È importante scegliere le vacanze con attenzione: soprattutto dal settimo mese in poi occorre valutare anche il viaggio ed il mezzo di trasporto migliore per voi, più che la meta stessa.

È infatti prioritario riflettere sulla tipologia del viaggio: riducete gli spostamenti per non stancarvi troppo e date priorità ai mezzi di trasporto più veloci.

Qualora optaste per l’aereo ricordate che alcune compagnie aeree hanno il limite per viaggiare a 36 settimane ed informatevi se richiedono un certificato medico per poter volare.

E se non avete in programma un viaggio, utilizzate le vacanze per preparare il nido

Le vacanze sono una buona occasione per trovare del tempo per prepararsi al meglio all’incontro col bambino. Godetevi spazi di coppia per vivere e godervi questo magico momento e scegliere insieme come costruire il nido di vostro figlio. Potete infatti sfruttare il tempo per sistemare la casa in vista del nuovo arrivo. È importante creare spazio per poterlo accogliere al meglio.