Leggi tutti i post di Blog della Casa Maternità

Questa notizia è stata pubblicata il 21 dicembre 2017

Auguri di Buone Feste solleticando ricordi ed emozioni

#casamaternità:

con questo hashtag si potrebbe racchiudere un mondo, fatto di incontri e di emozioni. Incontri fra pance che poi diventano amiche per sempre; incontri fra papà che trovano spazi per loro; incontri fra bimbi, quelli che sono nati qui e quelli che qui vivono il gioco, la scoperta.

Il fil rouge di tutti questi incontri sono le emozioni: personali, intime ma anche collettive, da esternare nel gruppo, nelle conversazioni digitali come nelle occasioni di festa. Emozioni che, con il passare del tempo, formano ricordi, caratterizzano scelte, diventano preziosa moneta di scambio, fantastico passaparola di esperienze.

“L’Uovo”,
il periodico storico de “La Via Lattea”, da sempre né è stato testimone.
Attraverso le sue pagine, mamme, papà, ostetriche, educatrici portavano la loro esperienza, raccontavano i loro stati d’animo, affrontavano  paure e dubbi.
Oggi, che questo scambio avviene in altre forme, abbiamo pensato di creare un numero speciale dell’Uovo fatto da tutti i nostri “pulcini”, da quelli che hanno vent’anni e più a quelli che non hanno ancora festeggiato la prima candelina.

Cosa vogliamo raccogliere lo avete intuito:
vogliamo dare voce alle loro emozioni perché siamo sicuri che la Casa Maternità “La Via Lattea” entra nel cuore di chi l’ha abitata.
E allora, ai più grandi chiedete quali ricordi hanno – sarà l’occasione per riparlare della loro nascita – delle mitiche ostetriche di cui mamma parlava in continuazione; riguardate con loro foto, album e raccogliete i loro commenti o semplicemente strappategli un aggettivo: “la Casa Maternità di Milano per te è…”

Con i più piccoli, quelli che vanno alle elementari, il gioco delle emozioni sarà ancora più semplice: perché lì forse è nato il fratellino, perché chi dimentica un’educatrice speciale come Lidia Magistrati o Paola Eginardo?, perché “Il Cestino dei Tesori” se lo portano ancora dentro.
A loro chiedete dei pensierini, dei disegni: se li riporterete a ricordare quella particolare situazione, saranno ancor più generosi!
Con i piccolissimi, dovrete farvi interpreti dei loro sentimenti: e sarà facile, visto che vi state allenando da mesi a conoscere ogni loro espressione!
Raccontate cosa vi sembra li renda più felici, quali progressi hanno fatto al nido,
che meraviglia è pensare che finalmente si può organizzare la festa di compleanno anche qui!

Alcuni di voi hanno conosciuto la Casa Maternità solo attraverso gli articoli de “L’Uovo” quindi potete raccontarci come e che sensazioni avete vissuto.

Le occasioni, insomma, non vi mancheranno  e se unite anche una foto recente per testimoniare la vostra e la loro emozione saremo felici!!

a cura dell’Associazione Casa Maternità
cui appartengono tutti i genitori
che desiderano promuovere la cultura della buona nascita anche attraverso la divulgazione de “L’Uovo”

INVIATE LE VOSTRE TESTIMONIANZE A:
redazioneuovo@gmail.com