VBAC – parto vaginale dopo cesareo

vbacL’acronimo VBAC indica il “Vaginal Birth After Cesarean”, cioè la nascita per via vaginale dopo un precedente figlio nato con parto cesareo.

Molte donne sentono il desiderio di vivere l’esperienza della nascita del proprio bambino attraverso un parto spontaneo per via vaginale, nonostante un precedente intervento di taglio cesareo.

Già nel 1985 l’Organizzazione Mondiale della Sanità, raccomandava di consentire che una donna già sottoposta a taglio cesareo potesse tentare, in una successiva esperienza di nascita, il parto vaginale.
Anche le ultime linee guida del britannico National Institute for Clinical Excellence (NICE) e dell’American College of Gynecology (ACOG) raccomandano che la donna già cesarizzata, salvo controindicazioni specifiche, venga sostenuta nella prova di travaglio.

Le linee guida della Regione Lombardia e le indicazioni nazionali non consentono che la VBAC si svolga in ambito extra-ospedaliero; per questo motivo, la Casa Maternità offre l’accompagnamento in ospedale dopo avere seguito una parte del travaglio a casa e un forte sostegno alla dimissione precoce.

Nell’esperienza ventennale della Casa, oltre il 90% delle assistenze per VBAC si è conclusa con un parto spontaneo vaginale.

Nella foto il Logo del progetto promosso da www.GenitoriChannel.it a sostegno del parto spontaneo dopo cesareo.